09:00-20:00 (GMT+1) / +34 911 93 00 79 / MODULO DI CONTATTO / 4/5 GIORNI LAVORATIVI / ANCHE UNA SCATOLA / SPEDIZIONE DALLA SPAGNA SPEDIZIONE DALLA SPAGNA

COME EFFETTUARE ORDINE SENZA PAGARE L'IMPOSTO DELL'IVA INTRACOMUNITARIA?

COVID-19: anche il settore del turismo è in quarantena

COVID-19: il settore turistico in quarantena

Luoghi solitamente pieni di turisti e vita sociale ora ci lasciano immagini solitarie di bar e ristoranti chiusi, hotel trasformati in ospedali, canali di Venezia con acque trasparenti e fauna che li occupa, la Gran Vía nel silenzio più assoluto, le monete non cadono più nella Fontana di Trevi, Times Square si illumina da sola, nessuno mette piede al chilometro 0 della Puerta del Sol...

Sì, uno dei settori più colpiti dal COVID-19 è il turismo, un settore estremamente importante per la crescita dell'economia di quasi tutti i paesi che sta già cominciando a soffrire conseguenze: contabilità delle perdite.

Da quando è iniziata questa crisi sanitaria, che ancora non sa quanto durerà, il numero di annullamenti di viaggi è cresciuto, le prenotazioni sono crollate, eventi, fiere e convegni che rilanciano il turismo... anche che interessa una delle grandi festività: la Settimana Santa.

Il mondo intero, applicando misure

Per prevenire la diffusione del virus, i paesi controllano i propri confini, altri li chiudono, alcuni rifiutano di ricevere cittadini provenienti da paesi dell'Europa o dell'Asia, gli aeroporti trasportano eliminati i controlli sanitari, i mezzi di trasporto vengono disinfettati continuamente, i paesi chiudono i porti e impediscono l'attracco delle navi da crociera, le strade vengono chiuse... senza dubbio una serie di misure che rendono impossibile la libera pratica del turismo.

Ci sono già delle previsioni

Le aziende del settore turistico come le catene alberghiere o le agenzie di viaggio concordano già sul fatto che, sebbene sia troppo presto per sapere quali saranno gli effetti della crisi che il coronavirus sta provocando nel settore del turismo, si vede chiaramente che < b>l'attività turistica, soprattutto in Europa e Asia, sta diminuendo su larga scala.

D'altra parte, l'UNWTO (Organizzazione mondiale del turismo) prevede che il numero di turisti provenienti da tutto il mondo diminuirà del 9 e del 12% nel 2020 per le principali aree colpite: Asia e Pacifico, il che provoca una perdita di circa 40 miliardi di dollari.

Alcune perdite che dipenderanno dall'evoluzione del coronavirus e che potrebbero essere maggiori se la diffusione del COVID-19 continua ad aumentare.

Effetti e alterazioni in Spagna

Nell'economia spagnola, il turismo è uno dei principali settori che intervengono e contribuiscono all'economia del paese, quindi questa crisi potrebbe avere un effetto devastante sulla Spagna.

Al momento, le prenotazioni di hotel, voli e attività sono già state ridotte, soprattutto nelle Isole Canarie, un polo turistico. Ma Barcellona non è stata lasciata indietro, dal momento che un evento così importante e di grande portata come il Mobile World Congress è stato annullato.

Sono stati colpiti anche i negozi di lusso del Paseo de Gracia nel capoluogo di provincia, poiché la popolazione cinese rappresenta una grande percentuale di questo volume di acquisti.

Caos in altre parti del mondo

L'Italia è uno dei paesi più visitati al mondo, con il settore del turismo che genera il 12% dell'economia del paese, un paese che, insieme a Cina, Iran, Spagna, Francia , Germania e Stati Uniti hanno già superato la crisi sanitaria e stanno iniziando a incidere sull'economia del paese.

I principali paesi colpiti dal COVID-19 sono stati l'Italia e la Cina, con l'Italia in testa al podio con la cancellazione del famoso carnevale di Venezia e la chiusura di tutti i tipi di spettacoli, stabilimenti, ecc.

C'è qualcosa di positivo in tutto questo?

Che la ripresa potrebbe essere rapida, sì, perché, anche se ci sono insicurezze e dubbi sulla durata di questa crisi, la cosa positiva è che il turismo è molto tollerante e veloce mercato , quindi è prevedibile che una volta che il coronavirus sarà scomparso o sarà controllato, l'entità delle prenotazioni e delle vendite riprenderà, o addirittura crescerà più che mai.

Contribuiamo al mondo con il nostro granello di sabbia

Panico e incertezza ci portano ad annullare, il che è comprensibile, ma per contribuire al turismo, la cosa migliore che possiamo fare è rinviare quel viaggio che avevamo programmato e non annullarlo. Come possiamo perderci tutti quei comfort RH che troviamo nelle camere!

Dobbiamo aspettare per vedere come si evolve la situazione perché l'economia dopo questa crisi sanitaria globale deve riprendersi e il turismo è uno dei grandi alleati che può aiutare a farlo.</p >

Política cookie