09:00-20:00 (GMT+1) / +34 911 93 00 79 / MODULO DI CONTATTO / 4/5 GIORNI LAVORATIVI / ANCHE UNA SCATOLA / SPEDIZIONE DALLA SPAGNA SPEDIZIONE DALLA SPAGNA

COME EFFETTUARE ORDINE SENZA PAGARE L'IMPOSTO DELL'IVA INTRACOMUNITARIA?

Vaccino anti-Covid-19: la soluzione definitiva?

Una corsa verso il basso in mezzo all'incertezza:

C'è una data per il vaccino contro il Covid 19?

Il coronavirus, oggi, continua ad essere quel virus sconosciuto contro cui tutto il mondo continua a combattere, nello specifico 213 paesi, quasi tutti i paesi del pianeta.

Quasi un anno dopo questo duro colpo alla salute pubblica, il Covid-19 ha contagiato 27,3 milioni di persone, di cui 900.000 non sono riuscite a superare la malattia.

Ecco perché trovare il vaccino per debellare questa malattia è diventato il compito principale, ma quanto tempo resta perché veda la luce e metta fine una volta per tutte a questa benedetta pandemia?</p >

Trovare il vaccino: un conto alla rovescia

Dopo aver considerato il caos che la malattia stava causando nella popolazione, i laboratori di tutto il mondo hanno iniziato una corsa per trovare questo vaccino in grado di fermare il virus perché, sebbene non sia l'unico modo per smettila, se è la soluzione più efficace.

Senza dubbio, mai prima d'ora la scienza ha agito così rapidamente, con così tante risorse e in modo così coordinato per sradicare lo stesso problema.

Numerosi progetti sono in corso

In particolare 160, di cui 23 già in fase avanzata come l'Università di Oxford e AstraZeneca. Tra questi 23 progetti più avanzati, 6 sono nella fase 3 della ricerca, una fase in cui i vaccini vengono testati su larga scala.

Ciò che è chiaro è che, sebbene il processo stia accelerando al massimo, ci sono fasi che non possono essere più veloci, come l'attesa di vedere come reagisce l'organismo dopo aver ricevuto il vaccino, situazione che richiede mesi di test.< /p>

Ma quanto tempo ci vuole per ottenere un vaccino?

In circostanze normali, lo sviluppo di un vaccino richiede solitamente fino a 10 anni, ma con il ritmo con cui sta avanzando la ricerca sul coronavirus, le stime più positive stimano che il vaccino potrebbe essere disponibile entro 1 ano.

La situazione in Spagna è ottimistica

Il presidente del Paese, Pedro Sánchez, ha annunciato che la fornitura del vaccino contro il covid-19 dovrebbe iniziare in Spagna nel dicembre di quest'anno, un vaccino che arriverà in tre ospedali spagnoli, dove I test saranno coordinati su 190 volontari.

Gli ospedali madrileni di La Paz e La Princesa e l'ospedale universitario Marqués de Valdecilla di Santander sono stati i pionieri nel reclutamento di pazienti per questo studio.

Il Ministro della Salute ha affermato che, se le analisi cliniche supereranno le dovute garanzie, il nostro Paese potrebbe avere tre milioni di dosi nel mese di dicembre dei 30 milioni di dosi con quelle che l'Unione Europea disporrà contare su.

E chi riceverà per primo il vaccino?

Questo è chiaro e cioè che, secondo l'Europa e il buon senso, il vaccino verrà ricevuto per primo dalle persone che hanno un rischio maggiore di contrarre il Covid-19.

Chi sono queste persone? I gruppi più vulnerabili ed esposti, come gli operatori sanitari, gli adulti sopra i 65 anni o tutti coloro che necessitano di essere vaccinati preventivamente a causa di qualsiasi patologia o malattia che comporti un rischio per la salute. p>

Possono verificarsi battute d'arresto

E con questo conto alla rovescia, si stanno adottando misure rischiose, come avviare la fase clinica sugli esseri umani prima di terminare la fase sugli animali o iniziare a produrre il vaccino affollato prima ancora di sapere se avrà successo.

Paura, incertezza e ansia possono gestire questa situazione, ma non dobbiamo dimenticare che il vaccino deve avere successo, e non solo essere efficace, ma deve anche essere prodotto su larga scala e nel più breve tempo possibile.</ p>

Quindi, nel frattempo...

Responsabilità e ancora responsabilità, perché mentre l'efficacia dei vaccini e la loro sicurezza vengono rigorosamente esaminate e valutate, le misure di prevenzione previste devono continuare: distanziamento fisico e grande igiene con uso di mascherine chirurgiche e gel idroalcolici forniti da RH Services.

Quando arriverà la buona notizia che il vaccino è arrivato, tutto questo passerà e rimarrà un amaro ricordo. Insieme lo raggiungeremo.

Política cookie